Nikon annuncia la D7100

BY IN Articoli, Attrezzatura NO COMMENTS YET

Nikon ha appena annunciato la sua nuova APS-C semi-pro la D7100.

Le caratteristiche salienti, il sensore 24 megapixel (probabilmente lo stesso montato sulla D5200) a cui però è stato tolto il filtro AntiAliasing, 6FPS a piena risoluzione, ISO 100-6400 (in espansione fino a 25600), corpo tropicalizzato e crop mode 1.3x che garantisce un pizzico di raffica in più (7FPS) e una copertura quasi totale del mirino lato punti AF. Tale caratteristica permette inoltre il video a 50/60fps in 1080i.

Il prezzo consigliato in Europa è di 1100 euro (solo corpo) o 1400 euro (con 18-105 VR), ma credo che in Italia sarà un pò più alto per via del distributore.

SPECIFICHE NIKON D7000

  • 24.1MP Formato DX sensore CMOS, senza OLPF (Optical Low Pass Filter)
  • Processore EXPEED 3
  • ISO 100-6400 standard, da 50 a 25600 in espansione
  • 6fps massimi in scatto continuo in modalita DX, 7fps in crop mode (1.3x)
  • Sistema AF a 51 punti, di cui i 15 centrali a croce
  • Sensore esposimetrico RGB a 2016 pixel
  • Spot white balance in live view
  • 1080 60i/30p video recording, microfono stereo incorporato, ingresso microfono e audio monitor
  • Pentaprisma 100% copertura 0.94X magnification
  • LCD da 3.2″, 1.2milioni di punti (640 x 480 X RGBW)
  • Ricevitore IR frontale e posteriore
  • Resistenza a acqua e polvere al pari della D800/D300S

PRIME IMPRESSIONI

24mp was also expected. From the actual sensor size, this appears to be the Toshiba sensor, and that makes for a slightly higher than 1.5x crop. There would need to be something ridiculously special–e.g. frame rates or buffer size–to get by with a lower count on the top consumer DX body. The removal of the AA filter, however, is a little unexpected. Certainly with fast lenses that will improve acuity over what the D5200 achieves, but once we’re at the long end of the kit zooms diffraction is going to start chewing into that, so the tangible benefit is probably gone by f/8. An interesting decision on Nikon’s part, but it feels a bit like putting dual exhausts on an engine that doesn’t need them.

Tom Hogan

Vorrei partire da alcune considerazioni di Thom Hogan, molto esperto del mondo Nikon per affrontare la discussione sulle caratteristiche (meglio dire specifiche ad oggi) di questo nuovo corpo macchina APS-C.

Partiamo dal cuore della macchina il sensore. A sentire le parole di Thom si tratterebbe del Toshiba CMOS APS-C montato anche sulle precedenti APS-C consumer quali ad esempio la D5200.

Una scelta conservativa, tesa a utilizzare lo stesso sensore per tutte le uscite APS-C, mantenedo probabilmente sotto controllo i costi di produzione. La rimozione del filtro AA (OLPF – Optical Low Pass Filter), dovrebbe garantire una maggior nitidezza e forse e dico forse, data la densità così estrema, potrebbe non rappresentare un grosso problema per quanto concerne il moiré e problemi di aliasing. Quello che però è importante evidenziare è come tale risoluzione e densità necessiti per essere sfruttata al 100% di lenti molto risolventi e di buona Apertura, essendo la diffrazione uno dei talloni di Achille di una scelta così estrema. Come dice Thom questo “aumento di acutezza” probabilmente sarà apprezzabile ad Aperture minori di f8.

I dati di targa per quanto concerne gli ISO parlano di range tra i 100-6400 (espandibile in basso e in alto da 50ISO a 25600ISO). In questo caso l’elettronica può fornire buoni risultati, e probabilmente è l’aspetto meno preoccupate ad oggi, anche su sensori dalla densità estrema.

Il modulo AF è il 51pt già montato sulla D300s, ovvero il Multi-Cam 3500DX, Nikon tuttavia assicura che l’algoritmo di funzionamento è stato creato sulla base di quello della D4, il che ovviamente garantirebbe da questo punto di vista un sistema efficiente e veloce.

Certo questa che in Europa viene proposta come “Flagship DX” (ovvero l’ammiraglia delle APS-C) lascia poco spazio a speranze di una futura erede diretta della D400, almeno nel breve periodo. La cosa potrebbe lasciare l’amaro in bocca a coloro che speravano e che hanno necessità di una macchina veloce, sia dal punto di vista operativo (che comunque sembra essere uno dei miglioramenti di questa D7100) sia come velocità di scatto/buffer. In questo la D7100, anche a causa della scelta del processore unico Expeed 3, pecca un pò con dati di targa forse insufficienti per una vera ammiraglia.

Parliamo di una velocità di scatto di 6 fps con buffer di 6 frame, invero valori, sopratutto la capacità di buffer, un po sottodimensionati in determinate situazioni di scatto come ad esempio sport e fauna, a cui comunque questa D7100 sembra strizzare l’occhio, lampante la scelta del modulo AF con supporto a lenti con apertura complessiva pari a f8.

Un nodo che solo le prove sul campo sapranno dirimere. A questo scopo, per non offrire troppo il fianco, Nikon ha implementato un altra modalità, vista in altro modo sui corpi FF, ovvero quella del crop in camera. L’immagine infatti può essere acquisita a risoluzione ridotta e croppata, con un fattore di 1.3x, permettendo una maggior velocità operativa, che rimane però ancora risibile attestandosi per un NEF a piena risoluzione a 7 fps con buffer di 7 frame.

In consulsione una macchina non molto innovativa rispetto alla D7000, e che forse è azzardato definire ammiraglia, proprio per le pecche lato velocità e buffer che sono un elemento a mio parere molto importante e sempre presente nelle ammiraglie e semi-pro. Sarà interessante vedere quanto il 24mpx senza filtro AA possa rendere (l’esperienza della Pentax parrebbe dire che i pregi della scelta sono superiori ai difetti), anche in vista dell’uscita della 7DII che si vociferà avrà un sensore nuovo con risoluzione tra i 20 e i 24 megapixel.

In tal senso spero che Canon opti per una soluzione simile, anche se il fenomeno diffrazione e la necessità di lenti iperperformanti non sono certo elementi di poco conto. Spero solo che il mio 300 2.8 duplicato non incominci a mostrare il fianco a questi nuovi e iperisoluti Sensori, figli del Marketing e non dell’effettiva utilità (viste le necessità dell’utente medio).

LINKS

So, what do you think ?


  • 4 − = three